The eyes

 

 

“Tele-Visioni”. La seconda mossa in HEDON

Di solito un film viene considerato poco più che uno spettacolo d’intrattenimento. “Tele-Visioni” è

stato costruito con una ritmica assai varia, che lo rende godibile esteticamente, ed è stato arricchito

con l’assunzione di altri atteggiamenti, con i valori che ne conseguono. Roberto Russo, con

passione ed intelligenza, ha realizzato una video-opera in cui scrittura, disegno, scenografia,

costumi, fotografia, elaborazione grafica computerizzata ed animazione in 3D, musica ecc., tutto

questo si traduce in una valida sintesi estetica, che rende banali i limiti convenzionali degli specifici

d’arte. Con un gruppo di amici, nessuno dei quali attore professionista e che hanno assunto diversi

ruoli e funzioni, per sopperire alle carenze del budget quasi nullo, il regista ha compiuto una bella

mossa nel gioco di HEDON, forse proprio perché ha operato lontano dalle grandi produzioni

cinematografiche, che in genere mirano, come è noto, soprattutto al profitto economico.

Dopo aver analizzato la prima mossa in Hedon, “Il Vaso di Miradario”, ho detto al regista Roberto

Russo che considero il suo film “Tele-Visioni” una risposta perfetta ad essa, ed egli mi ha dato

piena disponibilità. Si potrà giudicare improprio tale confronto, per le differenze profonde delle due

opere, sotto il profilo dei costi di produzione, delle tecniche di realizzazione, delle modalità della

loro fruizione, ecc.. L’obiezione è ragionevole ma solo in rapporto a tali criteri. Ho voluto mettere a

confronto queste due opere trovando proprio nella modalità d’analisi la chiave del loro raffronto. Il

rotolo dei disegni di Miradario è stato da me tagliato virtualmente, con l’uso del computer, proprio

al fine di metterne in rapporto le diverse figure. La parziale ricostruzione della sequenza dei disegni

è stata realizzata in uno dei tanti modi possibili, così come accade col materiale girato da un regista,

in fase di montaggio. Ho lavorato sulla base di questa analogia e dopo aver visto il film “Tele-

Visioni” ho proceduto, similmente, tagliando al computer le varie sequenze, smontando il film nelle

sue inquadrature, ricostruendo parzialmente alcuni brani e situazioni, analizzandole in chiave

operativa, per evidenziare in esse sia il ruolo dell’assunzione degli atteggiamenti che le operazioni

mentali necessarie ai processi di categorizzazione.

Edizioni Ciddo - Luglio 2009 - ISBN: 9788890291937

( pp. 94) Prezzo: €. 10,00

Per ordinare clicca qui.

Login utente